CRONACA METEO: FORTE ONDATA DI CALDO AFRICANO VERSO IL SUD, RECORD A PALERMO. MA PICCO DA GIOVEDÌ – MAPPE, CITTA’ COINVOLTE E DURATA

AGGIORNAMENTO. CALDO RECORD A PALERMO, VENTO E INCENDI , PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA SUPERATI I 39°C A MAGGIO- Dal Nord Africa è iniziata l’espansione di una bolla di aria molto calda che va ad alimentare l’anticiclone africano, intenzionato ad abbracciare nei prossimi giorni le regioni centrali e soprattutto quelle meridionali. Si tratta di una massa di aria rovente per il periodo in corso, tanto che su alcune località del Sud Italia si registrano già nuovi record di temperature per il mese di maggio.

E’ il caso di Palermo Boccadifalco dove poco fa con 38,7°C è stato battuto il precedente record per il mese di maggio di 36,8°C risalente al 2008. Rovente il resto del Palermitano con valori ancora più elevati e punte di 38,6°C a Capaci, 38,3°C a Palermo in Piazza Europa e al Teatro Massimo. Nuovo record per maggio a Palermo Osservatorio Astronomico con 39.4°: fatto a pezzi il precedente record del 24 maggio 1994 di 38.6°C. La stazione ha una storia di oltre 2 secoli di dati e oggi, per la prima volta nella storia, sono stati superati i 39°C nel mese di maggio.

A contribuire al caldo record è anche il forte vento di Scirocco che soffia dai rilievi retrostanti con raffiche hanno toccato i 128km/h. Il caldo e il forte vento secco hanno contribuito allo sviluppo di un incendio in mattinata sulle vicine zone collinari, con le fiamme che hanno quasi raggiunto un’abitazione.

Gran caldo anche su altre zone della Sicilia settentrionale con punte di 34,6° a Marina di Patti e 35,8°C a falcone, nel Messinese tirrenico. Seppur meno intensamente fa molto caldo anche sul resto del Sud: 31°C a Palmi (RC) e Pizzo Calabro (VV), 30°C nel Cosentino, 31° a Barletta e a Battipaglia nel Salernitano.

Il culmine del caldo è atteso comunque per la giornata di giovedì, mentre in quelle successive si perderanno alcuni gradi, pur rimanendo il campo termico superiore alle medie. Vediamo maggiori dettagli:

GIOVEDÌ. Complici le correnti di Scirocco e i venti di caduta dai rilievi della Sicilia verso le coste settentrionali dell’isola il Palermitano si proporrà come una delle aree dove più facile sarà far traballare i record del mese, ma anche sul resto del Sud e parte del Centro il caldo non scherzerà. Candidata numero uno è dunque Palermo, dove si potrebbero raggiungere valori di 39/40°C contro il record di 36,8°C degli anni 1945 e 2008 (Stazione di Boccadifalco). Traballante anche quello Foggia dove sono previste punte di 37°C, a fronte del record del maggio 2009 di 36,6°C (Stazione di Amendola). A Cosenza sono previsti 35°C di massima, ma il record dovrebbe rimanere salvo (37,9°C nel 1994). A Campobasso attesi 30°C di massima (record 31,2°C nel maggio del 2009). Anche se non da record, su altre località del Centro-Sud farà comunque caldo, con 32°C a Potenza, 31°C a Napoli, 30°C a Firenze e Roma, 29°C a L’Aquila.

VENERDÌ. Si ritirerà parzialmente verso i suoi luoghi d’origine l’onda rovente nord africana e le temperature perderanno alcuni gradi, pur mantenendosi su valori superiori alla norma, soprattutto all’estremo Sud. Sul versante adriatico saranno i venti di Garbino in caduta dall’Appennino a tenere ancora elevate le temperature, con massime fino a 27/30°C tra Marche ed Abruzzo. Al Sud punte di 32/36°C su Foggiano, Materano, Cosentino e sulla Sicilia meridionale.

TENDENZA WEEKEND. Ulteriore lieve calo delle temperature sabato ma su valori sempre superiori alla norma, qualche grado in più possibile domenica ma con massime comunque ben inferiori alla giornata di giovedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *